Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Articoli: Pacchi natalizi - Nebraska78

Immagine
Ammetto di non aver dormito questa notte. Sarà perché sono un po’ raffreddato o sarà perché ho visto il ‘lato b’ di De Gregori, ieri in televisione. Va be’ scherzo, anche se il tentativo di imitazione di Dylan, anche nel comportamento, sinceramente il Principe avrebbe potuto risparmiarselo. Comunque ormai è di moda quello e che quello sia. No, in realtà non ho dormito perché, tra una pubblicità di panettone e l’altra, dribblando le luminarie natalizie che tra un po’ compariranno anche a ferragosto, si avvicina dicembre. Dicembre è il mese delle feste, della bontà, del Natale, dei regali e delle minestre riscaldate. Nell’ultimo mese dell’anno, il trend dei piatti ‘al salto’ sale in maniera spropositata e tra i cuochi che propongono i loro piatti riscaldati c’è anche l’amico (?) De Gregori. Ma andiamo per ordine: 1 – De Gregori Canta Dylan (Francesco De Gregori). Cominciamo proprio da lui che rende l’omaggio al mentore. Omaggio al cantautore, omaggio a chi volete voi. Tutte cose assolutame…

Hungry Hearts, Trio Quater e altre sciocchezze... : riflessioni sulla Musica

Condivido il pensiero dell'amico FullG e concordo su ogni suo passaggio... Con tristezza... o rammarico!



Hungry Hearts, Trio Quater e altre sciocchezze... : riflessioni sulla Musica: I momenti di "stanca" live portano a riflessioni..... Riflessioni sulla propria età in combinato disposto col concetto di ruo...

Canzoni: Don't Look Back (1977) - Bruce Springsteen

Immagine
Questa è una di quelle canzoni che ti fanno innamorare a prima vista. Un pezzo tutto d’un fiato, tipicamente di quel periodo, che riesce a legare un ritmo incalzante ad una voce pesante, quasi punk, di uno scatenato Springsteen ispirato al massimo. Questa canzone racconta l’avventura di una notte. Racconta di un effimero momento di vittoria di due ragazzi alle prese, tanto per cambiare, con le difficoltà di tutti i giorni ma che non vogliono perdere tempo a rimuginare sul passato. Il momento è questo sfruttiamolo e che vada come deve andare. Non è tipicamente una storia questa canzone. Il Boss ci stava abituando un po’ a quello, ma qua si cambia: questo pezzo si avvicina molto di più ad una scena, che va oltre a quanto detto in Born To Run e esula, del tutto, da quello che si vorrebbe dire con Darkness. In quest’istantanea c’è tutto il sentimento ribelle da raccontare così come se fosse un urlo che finirà in pochi attimi, quando finirà il fiato. In effetti, Don’t Look Back, è una canzon…

The Ties That Bind (2015) - Nebraska78

Immagine
«The Ties That Bind. Now, you can't break the ties that bind...» (Bruce Springsteen) E non importa da quanto tempo, non importa in quale situazione, non importa quando e come. Quello che importa è esserci… e Voi c’eravate! Grazie!
(23/05/2015)

Articoli: Vent'anni fa usciva The Ghost Of Tom Joad (2015) - Nebraska78

Immagine
Una bomba che colpì nel centro il nuovo idealismo positivista che l’epopea Clinton stava perpetrato durante i primi anni della sua presidenza. Possiamo riassumerlo così il nuovo capitolo dell’infinito peregrinare del fantasma di Tom Joad che, nonostante siano passati sessant’anni dalla sua prima ‘missione’, si aggira ancora alla ricerca di giustizia, in un’America che si è volutamente voltata dall’altra parte per far finta di non vedere i problemi che ha in casa. E, a raccontare questo secondo capitolo della storia del fantasma di Tom Joad, non è più Steinbeck e nemmeno John Ford, ora tocca a Bruce Springsteen. 21 settembre 1995, il secondo album della trilogia folk di Springsteen, The Ghost Of Tom Joad, esce negli Stati Uniti, poi successivamente anche in Europa, con il suo carico ‘pesante’ di storie al limite da raccontare. Non è un album che colpisce per sonorità e ritmo; non è neanche tanto parente del suo predecessore Nebraska, anche se il carattere folk è lo stesso, forse solo un…

Articoli: Quarant'anni fa l'esordio europeo di Bruce Springsteen e della E-Street Band a Londra (2015)

Immagine
“Here's something to you from uh, from Asbury Park with love (crowd cheers)…” (Bruce Springsteen, 18/11/1975 – Hammersmith Odeon, Londra) Quarant’anni fa, tre mesi dopo l’uscita di Born To Run, sull’insegna dell’Hammersmith Odeon Theater, il 18 novembre intorno alle 18.00, la luce dell’insegna illuminò la scritta:
Quella scritta non fece molto piacere a Springsteen, che sentiva già molto “pesante” il fardello della popolarità, soprattutto quella “imposta” dalle operazioni commerciali curate dalla casa discografica e dal manager Appel. Leggenda narra che il Boss, nei giorni precedenti allo show, si aggirasse per Londra alla ricerca dei manifesti, che recavano la stessa scritta illuminata sull’insegna, per strapparli letteralmente, quasi a voler esprimere la sua contrarietà alla situazione.

Non si sa quanto di questa storia sia vera e quanto sia frutto dell’immaginazione. Quello certo è che, la professionalità del personaggio, si delineava già chiaramente anche a ventisei anni. Alle 2…

Articoli: Amici Miei torna al cinema dopo 40 anni. (2015) - Nebraska78

Immagine
“Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione.” (Il Perozzi) Il mito di Amici Miei rivive al cinema in due serate scelte per celebrare il 40° anniversario dalla sua uscita. Perozzi, Mascetti, Necchi, Melandri e Sassaroli, ritornano sul grande schermo per raccontare, ancora una volta, la storia infinita dell’umana necessità nella ricerca di svago contro le difficoltà della vita. Il 16 e il 17 novembre, in molte sale cinematografiche italiane, rivivranno le zingarate dei cinque amici fiorentini che, dal 1975, incantano generazioni intere di spettatori. Un film nato grazie al genio di Mario Monicelli che volle raccontare un’Italia in perenne difficoltà, divisa tra opportunismo e speranza nel futuro, usando il ritratto di cinque personaggi, come direbbe Pirandello, in cerca d’autore. Ne uscì fuori questo film, che rappresenta il tema in maniera sublime. Un film che incolla allo schermo lo spettatore passandogli un costante senso di incertezza; perché…

13/11/2015 un Lonesome Day - Nebraska 78

Immagine
In mezzo a tutte le reazioni, tra le pieghe dell'umana certezza che la paura sia l'elemento più difficile con cui l'uomo debba convivere; tra le dichiarazioni di vendetta, sgomento, amore e comprensione, di cui si può essere alfieri o detrattori, secondo un'umana capacità, che qualcuno ha deciso di dimenticare a casa, di essere (a volte) animale dotato di perfetto raziocinio, ricordiamoci che troppo spesso si è passato il limite e troppe volte si sono scambiati i panni tra "assassini" e "buoni"...
...e troppo spesso si è perso il senso di chi è l'assassino e di chi è il buono.


Ho scelto questa canzone perché racconta i sentimenti contrastanti di un uomo ferito, posto davanti alla scelta di essere carnefice o essere, ancora, uomo.
Oggi è difficile ragionare in chiave "umana", questo è un dato di fatto, ma se vogliamo vincere questa guerra (parola orribile che oggi va molto di moda) è necessario combattere una battaglia che va molto più in …

Articoli: L'insegna dedicata ai concerti dal Capitol Theater in mostra ad Asbury Park (2015) - Nebraska78

Immagine
Il mito del Capitol Theater rivive in una mostra intitolata: “John Scher: Dal Boardwalk al Capitol”, allestita presso il Where Music Lives Exhbit and Performance Center di Asbury Park, a partire dal 14 novembre fino al 17 dicembre, e dedicata al memorabilia "musicale" ideato, realizzato e appartenuto a John Scher, direttore artistico del mitico locale di Passaic, New Jersey, nel periodo tra gli anni ’70 e ’80. Leggendo sul sito New Jersey Arts scopriamo che, in mezzo ai cimeli in mostra, c’è anche la speciale insegna realizzata per il trittico di serate che Bruce Springsteen e la E-Street Band, hanno tenuto in quel locale il 19, 20 e 21 settembre del 1978, durante il Darkness On The Edge Of Town Tour.  I proventi, ricavati dalla mostra, andranno a finanziare le attività dell’associazione Asbury Park Music Foundation.  Per chi si dovesse trovare in zona, i biglietti sono acquistabili sul sito: tickets.asburyparkmusiclives.org (si ringrazia, per le foto: njarts.net)

Dischi: Live at Capannelle, Roma 2013 (2015) - Bruce Springsteen

Immagine
Il colpo che non ti aspetti? Eccolo! Il colpo è mettere nel quadro un concerto italiano da vendere come bootlegs ufficiale. Così, mentre tutti pensano a Milano, “il primo concerto qui era Born In The Usa…” o Padova, dove il Boss ci piazza tutto Born To Run, ecco che la otto in buca d’angolo è: Live at Capannelle, Roma 2013. Quasi tutto The Wild, The Innocent & EStreet Shuffle, un’impressionante versione live di Roulette, e tanto altro materiale artistico di spessore impressionante in una coinvolgente storia di 3 ore e 30 minuti a cui sono legato per amicizia, storia e coinvolgimento. Lo compro, questo lo compro! Non può mancare nella mia discoteca. Disponibile dal 30 novembre, quindi un perfetto regalo di Natale, questo disco, a cui manca sempre la versione in vinile, è acquistabile sull'ormai sito amico di live.brucespringsteen.net alla solita cifra di 23$ per il CD o 9.95$ la versione MP3.  Buon ascolto... Grazie Capo! Can You Feel The Spirit?
English Version The blow that you do …

Dischi: Live 1975-'85 (1986) - Bruce Springsteen & E-Street Band

Immagine
Il tour di Born In The Usa si era appena concluso e una nuova era si stava per aprire; dopo un biennio di successi, è il caso di dire, planetari, un nuovo vento di cambiamento stava per soffiare su quella perfetta macchina da musica che rispondeva al nome di Bruce Springsteen and E-Street Band. Un processo lungo e doloroso, conclusosi dopo la chiusura del tour di Tunnel Of Love, con il licenziamento della band da parte di Springsteen. Nei tre anni che intercorrono tra l’uscita di Born In The Usa e Tunnel Of Love, in mezzo proprio al cambiamento narrativo e umano di Bruce, esce uno degli album più significativi della sua carriera. Nessun paragone con The River o Nebraska, nessun seguito di Darkness e nessun riferimento a Born To Run, semplicemente il riassunto di tutti questi, là dove il Boss sa dare quel tocco in più alla ricetta: il palco. Il 10 novembre del 1986, la CBS, mette sugli scaffali dei negozi di musica, un cofanetto di 5 LP (o 3 cassette) dal titolo Bruce Springsteen & …