Post

Visualizzazione dei post da 2016

Anniversari: Buon Compleanno Patti Smith (2016)

Immagine
- di Nebraska78 - È una storia raccontata da migliaia di persone. È una storia che tutti sanno. È una storia di musica; una di quelle per cui vale sempre la pena di ripeterla. Nel periodo tra il 1977 e il 1978 l’inattività discografica dovuta al contenzioso tra lui e Appel non fermò la sete di fare musica di Springsteen. Quel periodo, forte di un sentimento di ribellione e frustrazione personale, diede vita a uno dei più prolifici momenti della storia artistica di Bruce. Album postumi al celeberrimo Darkness On The Edge Of Town, vedi Tracks ma soprattutto The Promise, testimoniano quanto materiale scorresse sotto la punta avvelenata della penna di Bruce. Tra queste canzoni ce n’è una che ha assunto un significato speciale; nel 1978 e anche oggi. La canzone è Because The Night. Scritta per essere una canzone d’amore da inserire nell'album in produzione, non trovò spazio negli angusti anfratti di Darkness e rischiò di diventare un outtake di lusso. Nel periodo di registrazione di Dark…

Concerti: Quando l'auditorium non bastò: Seneca College (Toronto) 21-12-1975 (Bruce Springsteen)

Immagine
- di Nebraska78 - Originariamente lo show previsto al Seneca College di Toronto (Canada) avrebbe dovuto tenersi al Minkler Auditorium ma, ben presto, l’organizzazione si trovò a fare i conti con le moltissime richieste giunte. Così, l’ipotesi di utilizzare quella sala, dalla capacità di 1000 posti a sedere, venne scartata e lo show venne ‘spostato’ al vicino Convocation Hall nell’Università di Toronto. Questa arena, con capacità 2000 posti, sembrò soddisfare il fabbisogno per il regolare svolgimento dello show. Ma quando si ha a che fare con certe persone non si ha mai la certezza del futuro. E infatti, ecco che l’organizzazione si trovò di fronte ad un’altra emergenza; in poco tempo le richieste aumentarono, soprattutto dopo che lo show venne pubblicizzato da una stazione radiofonica canadese. Terzo cambio di programma allora e ritorno al Seneca College che si vide costretto ad aprire le porte del Field House, l’auditorium più grande (3000 posti). Iniziò così la storia della terza tappa …

Presentazioni: Ringraziamenti

Immagine
Con la serata di ieri, nell’incantevole cornice della birreria Hop dell’amico Remo, si è concluso il minitour acustic-letterario 2016 di presentazione del libro “Da Randolph Street Al Nebraska – Il Mio Viaggio con Bruce Springsteen” e del disco “Via Emilia Shuffle” dell’amico, ormai compagno, Lorenzo Bianchi. Cosa dire. Archiviamo questo 2016 con molto orgoglio, in quanto, ogni tappa di questo minitour è stata un successo di pubblico e di critica. E, nel chiudere questo anno, ricco di soddisfazioni, vorrei spendere due parole per ringraziare. Prima di tutti il mio inseparabile compagno d’avventura Lorenzo Bianchi per la collaborazione e la complicità nel realizzare un qualcosa che, all’inizio, sembrava irrealizzabile. Passione e amicizia sono alla base di tutto! Vorrei ringraziare Luca “Mai” Magrassi e Giorgio Casanova (da poco membro del Circus) componenti della sezione ritmica e parte integrante del progetto. Insieme a loro rivolgo un ringraziamento particolare a Riccardo Sedini, lead…

Dischi: Biglietto Per L'Inferno (1974) - Biglietto Per L'Inferno

Immagine
Nel 1974, un gruppo lombardo dal nome bizzarro, Biglietto Per L’Inferno, incise il suo primo – e unico –LP da titolo omonimo. Affacciatosi sul panorama musicale senza molte pretese, il gruppo lecchese, capitanato da Claudio Canali (oggi eremita in un monastero) alla voce e al flauto, rischiò, fin da subito, di inabissarsi in quel profondo baratro che è stato il compound Prog per molti gruppi dell’epoca. Il progetto infatti nacque nel 1972 e la decisione di seguire l’ombra dei grandi gruppi progressive dell’epoca, quelli con la marcata vocazione al rock, sembrò non essere proprio quella giusta. Ispirandosi ai Genesis, ai King Crimson e agli storici Emerson, Lake & Palmer, i Biglietto Per L’Inferno, rimasero per qualche tempo nel limbo più nero della prog, proprio mentre i melodici PFM o i ‘cazzuti’ Area imperversavano. D’altronde il curriculum del gruppo sembra confermare questo concetto; ma non è il caso di farsi fregare dalle apparenze; e Biglietto Per L’Inferno lo dimostra. Vedi…

Articoli: Presidential Medal Of Freedom a Bruce Springsteen (2016)

Immagine
- di Nebraska78 - “Bruce Springsteen is a singer, songwriter, and bandleader.  More than five decades ago, he bought a guitar and learned how to make it talk.  Since then, the stories he has told, in lyrics and epic live concert performances, have helped shape American music and have challenged us to realize the American dream.  Springsteen is a Kennedy Center honoree and he and the E Street Band he leads have each been inducted into the Rock and Roll Hall of Fame.” Con queste parole il Presidente Obama invita il Congresso degli Stati Uniti d’America a prendere in considerazione la candidatura di Bruce Springsteen a ricevere la Presidential Medal Of Freedom, la più alta onorificenza assegnata dal Presidente stesso, su voto del Congresso, a personaggi che si sono particolarmente contraddistinti per l’onore degli Stati Uniti d’America nel mondo. S’è compiuta, un’altra volta, la magia del sogno: il ragazzo in fuga dalla palude del Jersey insieme a quello che sognava di essere Elvis, con la …

Album: Boston (1976) - Boston

Immagine
- di Nebraska78 - Nell’infinito mondo della musica rock degli anni ’70 si distinguevano benissimo quegli artisti nati per stare sul palco da quelli nati per stare nella stanza ovattata dello studio di registrazione. In quest’ultima categoria – odio categorizzare ma non si può fare altrimenti – ci sono i Boston che esordirono nel 1976 con un disco che suona un rock perfetto. Quel disco, intitolato proprio Boston, uscì nell’agosto del 1976, proprio quando il mondo del rock, soprattutto quello suonato dalle band, stava lasciando il passo a sonorità più impregnate da altri stili che di lì a poco generarono le evoluzioni: l’hard rock divenne metal, nacque il punk e si affermò il pop-rock, soprattutto grazie al successo dei Queen. A Boston, nel Michigan, a pochi passi dall’università di tecnologia più famosa del mondo, la MIT, Donald “Tom” Scholz, un ragazzo con la passione per la musica e la chitarra, da poco laureato proprio nella prestigiosa università, incontra Jim Masdea un batterista in…

Dischi: Nebraska Live (Bruce Springsteen)

Immagine
Se dovessimo unire il vocabolo bootleg al nome di Bruce Springsteen, il risultato sarebbe la combinazione segreta – neanche tanto – utile per aprire lo scrigno segreto del Re Mida. Il mondo bootleg, legato a Springsteen, è infatti un universo di chicche live (e non solo) che trasformano in oro l’interesse, già forte, di chi il Boss lo ama a prescindere. Basti pensare al mitico Live At Main Point del 1975, o allo storico Live At Winterland del 1978. Come dimenticare, sempre del 1978, il live dal Capitol Theater o il più famoso, e ufficiale, Hammersmith Odeon London del 1975, uscito in DVD nel 2005, live che immortala la prima esperienza di Bruce e della Band nel Vecchio Continente. Il mondo Springsteen, soprattutto in passato, è costellato di dischi pirata; un’industria parallela da milioni di dollari tanto da diventare materiale ufficiale in questi ultimi anni, grazie alla costante presenza di un registratore che cattura il suono, trasformandolo in digitale, mentre esso scorre nell’ari…

Manifestazioni: 10th StandUp For Heroes '16 (01/04/2016)

Immagine
Giunta alla decima edizione la manifestazione StandUp For Heroes si è svolta l’altra sera, 1° novembre, al Theater MSG di New York City. Voluta nel 2006 Bob Woodruff e sua moglie Lee, dopo che Bob rimase vittima di un attentato durante un reportage di guerra in Iraq, la manifestazione ha l’intenzione di raccogliere fondi per i veterani e le loro famiglie. Come consuetudine il clou della serata è stata l’esibizione musicale che, anche quest’anno, ha visto la partecipazione di Bruce Springsteen. Da sempre attento alle sorti dei veterani di guerra, il Boss, ha regalato al folto pubblico un mini-concerto di quattro pezzi, tutti rigorosamente eseguiti in acustico. Quest’anno è stata la volta di Working On A Highway, I’ll Work For Your Love, Long Walk Home e, l’ormai immancabile, Dancing In The Dark. Oltre al Boss si sono esibiti sul palco del Theater: l’attore comico Louis C.K, il suo collega Jerry Seinfeld, il conduttore televisivo – made in Jersey – Jon Stewart e Jim Gaffigan anche lui atto…

Canzoni: Party Lights - Bruce Springsteen

Immagine
- di Nebraska78 - C’è un momento della vita in cui torna alla mente tutto quello che avrebbe potuto essere ma non è stato. C’è un momento della vita in cui ci si trova davanti a un bivio e si fa una scelta. Quel bivio e quella scelta, arriva decisamente presto quando sei figlia del New Jersey degli anni ’70. Quando, bloccata tra le quattro mura, che cingono – idealmente – tutte le addormentate città del Garden State, scegli quello che ti sembra giusto; almeno in quel frangente. Non si è mai troppo liberi quando si fanno quelle scelte; d’altronde una giovane donna non può lasciarsi scappare l’occasione della vita: sposare l’uomo ‘giusto’. Poi arriva la realtà, spesso triste, che ti capire che sei cresciuta troppo in fretta. E con quella realtà ci devi convivere. Così, l’incontro, fortuito con un desperado dai capelli lunghi che vive di sogni e di poco altro, ti fa ricordare quello che avrebbe potuto essere. Ma è ancora la realtà che piomba come un falco sulla scena e ruba anche quei poch…