Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

Anniversari: Il quarantesimo compleanno di Animals (1977) - Pink Floyd

Immagine
- di Nebraska78 - Nella controversia storia della band più controversa della storia, nel pieno dell’ascesa del punk e del rifiuto dei “dinosauri” ecco che Waters e soci escono con un disco che farà storia a modo suo: Animals. 21 gennaio 1977, dagli studi del Britannia Row Studios di Islington (Londra), i Pink Floyd, con etichetta Harvest, pubblicano il loro decimo album da studio; il terzo dell’era Waters e il primo decisamente radiofonico. Dopo la pubblicazione di Dark Side Of The Moon (anno di grazia 1973) e del successivo Wish You Were Here (1975) i Pink Floyd sembrano essersi addormentanti nel torpore del successo ottenuto; in realtà la fervida mente di un già alienato Waters stava lavorando ad un altro capitolo della sua personale battaglia contro la società inglese e il suo establishment. Dopo le pesanti denunce di Wish You Were Here al mondo, alle case discografiche e alla politica corrotta, Waters sforna il suo anello di congiunzione che porterà poi al disco totale The Wall. Rip…

Articoli: Pink Floyd The Early Years 1965-1972 (2016)

Immagine
Eccolo! Il progetto ambizioso, curato e dettagliato che fuga ogni dubbio, ammesso che ce ne siano ancora di dubbi a riguardo, prende vita e diventa l’enciclopedia omnia della storia dei Pink Floyd, almeno, per quanto riguarda la prima parte. Lo dimostrano i ventotto dischi (CD, blu ray, DVD) che raccolgono la storia primordiale di uno dei gruppi rock più influenti del secolo scorso; dischi correlati da tutta una serie di cimeli e memorabilia e da cinque singoli pubblicati dal 1967 al 1968. Pink Floyd - The Early Years 1965 – 1972, pubblicato il novembre scorso, si propone al mercato degli appassionati come uno dei più preziosi tesori dell’ultimo periodo. Dal proibitivo costo di circa 400 €, questo ‘cofanettone’, riassume in ordine cronologico tutto il percorso musicale del gruppo inglese dai tempi dei The Tea Set alla pubblicazione di Meddle, delineando la crescita e l’evoluzione musicale, ritmica e concettuale dei Pink Floyd. Dai primi dischi che rivelano quanto i The Tea Set fossero …

Storie di Musica: Phil Spector e il suo Wall Of Sound

Immagine
- di Nebraska78 - Il Wall Of Sound (Muro del Suono) fu una tecnica di produzione e registrazione musicale, di genere per il pop e soft-rock, inventata e sviluppata da Phil Spector per la Gold Star Studios negli anni ’60.
Spector, lavorando con ingegneri del suono come Larry Levine, riuscì a creare la sensazione di un suono denso, stratificato e riverberante che ricalcava quello tipico delle radio AM e dei juke-box molto popolari all’epoca. Alla base di tutto c’era l’uso di un certo numero di chitarre acustiche e elettriche che riproducevano le stesse parti all’unisono a cui venivano aggiunti arrangiamenti appartenenti al genere strumentale o addirittura orchestrale; il tutto poi sarebbe stato registrato utilizzando una cassa di risonanza. Per ottenere questo tipo di suono, Spector riunì un folto gruppo di musicisti, che negli anni successivi restarono quasi sempre gli stessi, per la riproduzione delle parti orchestrali – spesso raddoppiando o triplicando gli strumenti operanti all’unison…

Ciao Faber

Immagine
T’immagino in mezzo alle vie della tua Città Vecchia camminare a fianco di quel nano. Laggiù tra il puzzo romantico delle vie del porto; là dove tutto comincia e, forse, tutto finisce.  Ciao Fabrizio, ti saluto da qui, dal regno dell’incertezza; da quel mondo che tu per tanti anni (sempre troppo pochi) hai cercato di raccontare attraverso gli occhi di chi, spesso, non ha occhi. Ciao Faber, l’Amico Fragile di tutti quelli che hanno una fragilità intrinseca o esplicita che comunque fa parte dell’umana natura. Ciao Fabrizio, un saluto a te che mi catturasti per caso raccontandomi la storia di Marinella o facendomi alzare gli occhi all'aria per cercare la bimba di Via Del Campo. Ciao a te, che mi hai fatto credere. e mi hai dimostrato, che appena sotto al mio mondo dorato c'è tutto un altro mondo che si chiama realtà! Ciao Fabrizio, a te che mi abbandonasti ancora prima di lasciarmi il tempo di conoscerti. Ti confesso che questa non te la perdonerò mai, ma per tutto il resto... “è st…

Presentazioni: Enoteca Lettararia Badlands - 23/01/2017

Immagine
Salvo eventi atmosferici rilevanti o catastrofi naturali, riparte nei prossimi giorni la mini-tournée di presentazione del binomio libro-disco "Da Randolph Street Al Nebraska" e "Via Emilia Shuffle". Il Circus sarà, il prossimo 23/01, all’Enoteca Letteraria Badlands di Pontecurone (AL) – a partire dalle ore 21 – con un serata dedicata al Boss e alla sua carriera. Una chiacchierata musicale che ripercorrerà la carriera sottolineando la passione per un personaggio che ha fatto la storia della musica moderna. Passione che ha alimentato il motore che ha generato questi due progetti. Moderatore e conduttore della serata l’amico Riccardo Sedini, presidente e leader maximo della casa editrice PiM (Pagine in Movimento). Vi aspettiamo numerosi.